Cosa pensano i tifosi del Napoli sulla nuova maglia?

Ogni anno di questi tempi, oltre alle tante notizie di mercato, vengono svelati i dettagli della prossima stagione calcistica. Uno dei momenti più importanti per gli appassionati di calcio è la definizione della divisa ufficiale della propria squadra del cuore.

Il Napoli, legato al marchio Kappa fino al 2020, ha reso nota la prima maglia ufficiale attraverso i suoi canali social.

Maglia Napoli 2019-2020 by Kappa

Al video postato sui social non sono mancate le reazioni dei tifosi. Vediamo come è andata su Facebook e Instagram:

Reazioni dei tifosi alla nuova maglia del Napoli

Su Instagram sono più marcati i consensi e soprattutto il passaparola, risultato essere più di 400 (su ~2500 commenti) le mention ad altri utenti.
Tanti commenti anche in chiave mercato con i riferimenti a Manolas e James Rodriguez.

Tra nuova maglia, lavori allo stadio San Paolo e indiscrezioni di mercato a Napoli sembra essere tornato l’entusiasmo

Grazie per la lettura, a presto.

Post Facebook: link
Post Instagram: link

Facebook F82019: riflessioni a caldo

Questa foto risale al 2017 e la scattai all’evento F82017 di Facebook.
Sembrava fosse veramente l’inizio di una nuova era: la #realtàaumentata.

Poi è scoppiato il caso cambridge analytica e Facebook, giustamente, si è preoccupato di contenere il danno di immagine lavorando duramente a nuovi sistemi di protezione e validazione dei dati forniti tramite api.

Nel 2019 il buon Mark apre lo stesso evento, F82019, con “Il futuro è nel privato” ribadendo il concetto con “so che non abbiamo la migliore reputazione sulla privacy, ma abbiamo iniziato un nuovo capitolo. E sono fiducioso perchè abbiamo dimostrato di saper dare agli utenti i prodotti che vogliono. La privacy ci dà la libertà di essere noi stessi“.

Messaggistica, gruppi e pagamenti saranno questi i cardini del prossimo facebook; per la “nuova era” ci sarà da aspettare ancora qualche anno.

Tutti i dettagli dell’evento puoi leggerli qui.

Sanremo: ecco tutti i numeri social del Festival 2019

Sanremo è da sempre una grande vetrina per i cantanti in gara che sono nell’occhio del ciclone per l’intera durata della kermesse canora e anche oltre!

A decidere chi sia l’artista più meritevole ci hanno pensato le giurie di esperti e il pubblico da casa, con annesse polemiche e dubbi. Noi invece abbiamo voluto analizzare il lato social di Sanremo e i suoi effetti sugli artisti.

Così abbiamo monitorato gli hashtag più utilizzati ( #Sanremo2019 #Sanremo ) e i canali Facebook, Instagram, Youtube e Spotify dei cantanti in gara per creare una panoramica completa del Festival nel mondo social.

82K post con hashtag #sanremo2019 su Instagram

L’analisi ha valutato la crescita di follower su Instagram, di like e mention su Facebook, di views su Youtube, di popolarità su Spotify e di engagement su tutti i canali menzionati.

Quali saranno stati gli effetti di Sanremo sui diversi social? Quale canale ha registrato più interazioni e attività? È stato davvero Instagram il canale trainante? Quale cantante ne ha giovato di più da un punto di vista social?

Dal nostro piccolo angolo social abbiamo trovato tutte le risposte!

Aumento della reach sui profili ufficiali del Festival di Sanremo dal 04/02 al 12/02
Aumento della reach sui profili ufficiali del Festival di Sanremo dal 04/02 al 12/02

Se il Festival di Sanremo ha aumentato la sua fan base sui social, quanto sono cresciuti invece i cantanti in termini di Mi Piace sulle loro pagine ufficiali? Ecco chi ha fatto registrare il maggior incremento:

Incremento dei “Mi Piace” sulle pagine ufficiali dei cantanti dal 04/02 al 12/02

L’esplosione di Mahmood è tracciabile anche dal tasso di conversazioni avute su Facebook rispetto alla sua fan base organica. Non si può non notare l’impennata di mention che ha seguito la proclamazione della sua vittoria, arrivando a 55k di conversazioni, più della sua fan base totale, il giorno 12 febbraio.

A Mahmood, oltre al primo posto a Sanremo, va anche il premio per il post con ER più alto su Fb nel periodo analizzato!

Il post con maggior tasso di engagement in assoluto va ai ragazzi de Il Volo con più di 77k di interazioni.

I numeri di Facebook lasciano sicuramente a bocca aperta, poca cosa però a confronto con i risultati esplosivi ottenuti dagli artisti su Instagram!

Incremento dei follower sui profili ufficiali dei cantanti dal 04/02 al 12/02

L’escalation social del vincitore del Festival è davvero notevole, catapultato in poco più di una settimana tra i big di Instagram con un salto da 24k a 404k follower.

La classifica in valore assoluto però vede Ultimo spodestare Mahmood, qui i dati con le prime cinque posizioni in ordine di crescita:

  • Ultimo, +471k
  • Mahmood, +380k
  • Irama, +98k
  • Achille Lauro, +94k
  • Nigiotti, +51k

A conferma che Instagram è un social giovane per “giovani” ed anche il Festival ha assecondato questa tendenza.

13 cantanti in gara avevano meno di 35 anni!

Non di soli follower si nutre Instagram, altra metrica cruciale è infatti il numero di like e commenti.

In questo caso se in termini di engagement assoluto i 5 post di maggiore successo sono tutti di Ultimo che vanta una follower base di “appena” 1.5mln, la più alta tra tutti i cantanti in gara, in termini di Engagement Rate la classifica risulta essere più varia:

Al primo posto troviamo l’account @mahmoodworld con un Engagement Rate del 86,59%, segue il cantante Ultimo con il 49,61% ed al terzo Simone Cristicchi con il post dei trofei vinti:

“Non è la classifica che conta, ma gli ascolti delle canzoni dopo il Festival” un clichè che accompagna ogni anno Sanremo. Per questo abbiamo deciso di non fermarci ai social più comuni ma di analizzare anche le performance registrate da Youtube e Spotify.

Spotify non sarà la Bibbia degli ascolti, ma sicuramente ci offre una panoramica dei gusti musicali dei Millenials, considerati il 72% degli utilizzatori di Spotify e quindi un dato reale e concreto degli ascolti post Festival.

Quest’anno però gli ascolti sembrano dare man forte alla classifica! Anche in questo caso, il cantante ad aver ottenuto un maggiore incremento di follower è proprio il vincitore Mahmood con una crescita del 767% (da 3k a 26k follower)! Secondo per incremento di follower su Spotify è Livio Cori, seguito da Simone Cristicchi.

Le canzoni con maggior numero di riproduzioni invece sono state:

Canzoni di Sanremo più ascoltate su Spotify dal 04/02 al 12/02

Oltre alla riproduzione delle canzoni Spotify fornisce un KPI estremamente interessante chiamato “popolarità“, una scala da 0 a 100 che calcola la popolarità dell’artista tra tutte le sue tracce presenti nella libreria del più grande servizio di musica digitale al mondo. Anche per questo KPI le prime 3 posizioni per maggior crescita sono di:

  • Mahmood, da 48 a 65 su 100
  • Livio Cori, da 31 a 47 su 100
  • Simone Cristicchi, da 37 a 52 su 100

Se Spotify è maggiormente orientato ai Millenials, Youtube vede un crescente interesse per le persone dai 35 anni in su. Interesse che si traduce in visualizzazioni, like, commenti e condivisioni.

Ecco l’andamento delle canzoni con maggior numero di visualizzazioni:

Su Youtube resta interessante approfondire anche l’andamento dei like, commenti e soprattutto dei dislikes dei video ufficiali in gara. Caso particolare quello del vincitore del Festival di Sanremo, la sua canzone Soldi detiene anche il triste primato legato al numero dei dislikes:

Andamento del video ufficiale Soldi su Youtube

A sorpresa tra i video Youtube condivisi su Facebook, il cantante che genera più engagement è Simone Cristicchi!

Engagement prodotto dei video Youtube condivisi su Facebook

Il Festival si è rivelato molto competitivo anche sui social e come ogni competizione che si rispetti è giusto riconoscerne i meriti! Volete sapere chi ha vinto sui social?
Questa la nostra classifica:

1° posto per Mahmood, una grandissima scoperta che ha sbalordito tutti contro ogni aspettativa e previsione, rompendo le metriche canoniche dei social network!

2° posto a pari merito per Ultimo e Simone Cristicchi. Il primo vantava già una fan base consistente, il Festival, con annesse polemiche, è servito ad incrementare e consolidare la sua forte presenza social.
Cristicchi invece è stato una grandissima sorpresa, con il suo testo profondo e romantico ha conquistato il cuore degli ascoltatori reali e virtuali, giovani e meno giovani.

3° posto per Livio Cori, ultimo insieme a Nino D’Angelo nella classifica finale del Festival, si è fatto notare con la sua voce al tal punto da far sospettare che fosse lui Liberato, il cantante napoletano a volto coperto. Insomma i follower sparsi tra i vari social hanno apprezzato le qualità del giovane cantante napoletano!

Un Festival dai grandi numeri che ha permesso ad un giovanissimo artista sconosciuto al grande pubblico di spopolare sui social e diventare una Celebrity in pochissimi giorni, che ha visto sul palco l’alternarsi di cantanti icona della musica italiana che restano sempre al passo coi tempi a cantanti trap dai messaggi fraintendibili. Un Festival che si rinnova di anno in anno, senza mai cambiare le dinamiche di fondo.

Ma è proprio dall’analisi dei dati che abbiamo capito il messaggio più importante: nel bene o nel male l’importante è che se ne parli…sui social soprattutto!

Dal nostro angolo social è tutto! Per vedere gli highlight realizzati in tempo reale durante Sanremo segui @social_tips su Instagram!

Grazie per la lettura, alla prossima!

Dalla cucina ai social: quanto durano i post su Facebook e Instagram?

L’impero social di Mark Zuckerberg, nonostante la concorrenza proveniente dal mondo orientale (TikTok e i suoi fratelli), continua a registrare una forte e costante crescita in termini di utenti attivi.

Statista

Tanti utenti = tanti contenuti. Sì, ma quanti? Si stima che solo su Instagram, ogni giorno, vengano pubblicati più di 100 milioni di contenuti, tra foto e video, per 500 milioni di utenti attivi al giorno (omnicoreagency.com).

La volta scorsa, abbiamo scoperto che un post Instagram dura, più o meno, 24 ore; infatti, già a partire dal secondo giorno l’engagement decresce in maniera esponenziale.

E, invece, quanto dura un post su Facebook? Proviamo a rispondere a questa domanda, analizzando e confrontando i profili Facebook e Instagram di quattro note figure del mondo della ristorazione (e non solo).

Iniziamo con Joe Bastianich, giudice di MasterChef, con più di 2 milioni di seguaci tra Facebook e Instagram.

Joe Bastinanich, post organici dal 11/2018 al 01/2019

A pari merito, in termini di follower, troviamo Alessandro Borghese, conduttore di “4 Ristoranti” e, ultimamente, protagonista nei video dei “The Jackal” (analizzati nell’articolo precedente).
La somma dei follower su Instagram e i like sulla pagina Facebook garantiscono una fan base totale di 2 milioni di seguaci.

Alessandro Borghese, post organici dal 11/2018 al 01/2019

Sul gradino più basso del podio, in termini di follower, troviamo Carlo Cracco, anche lui giudice di MasterChef come Bastianich.
Rispetto ai colleghi analizzati finora, Cracco utilizza decisamente meno i canali social e, negli ultimi tre mesi ad esempio, non ha mai caricato un video su Instagram, che, come sappiamo, produce un maggiore engagement. Nonostante la bassa frequenza di pubblicazione, la somma dei follower è di circa un milione e mezzo.

Carlo Cracco, post organici dal 11/2018 al 01/2019

Chiude questa classifica Simone Rugiati, protagonista del programma “Street Food Battle” su Mediaset. I suoi profili social raggiungono poco meno di un milione di seguaci.

Simone Rugiati, post organici dal 11/2018 al 01/2019

Volendo aggregare i dati analizzati, scopriamo che la vita media dei post su Facebook è cosi distribuita:

Questa, invece, quella su Instagram:

La vita dei post sui due social network sembra essere pressoché simile; il più lo si ottiene nelle prime 24 ore.

Facendo una media dei like, comment e share su Facebook e dei like e dei comment su Instagram, balza all’occhio che Facebook garantisce una “vita” dei post leggermente più lunga rispetto al fratello minore, che, in compenso, assicura, invece, un risultato più immediato. Probabilmente perché su Facebook è possibile condividere un post ed aumentarne, quindi, la visibilità.

Inoltre, è interessante notare che Instagram, mediamente, garantisce un maggior numero di like, ma un minor numero di commenti rispetto a Facebook ed è proprio questo che dimostra la differente natura dei due social.

Grazie per la lettura, a presto.

Matteo Salvini è la persona più citata sui principali quotidiani on-line

Le capacità di Matteo Salvini, di utilizzare al meglio i propri social network è ormai cosa certa (ne abbiamo discusso anche qui in passato), ma quanto il Ministro degli Interni è presente negli articoli delle principali testate giornalistiche? 

Per l’occasione, ho analizzato i title dei link condivisi degli ultimi 10 giorni di Novembre sulle pagine facebook delle seguenti testate giornalistiche: 

  • la Repubblica, 3.7 milioni di fan
  • Corriere della Sera, 2.5 milioni di fan
  • Il Fatto Quotidiano, 2.3 milioni  di fan

La pagina Facebook di la Repubblica, nel periodo analizzato, ha postato mediamente ~260 link al giorno, producendo questo engagement medio:

Likes
1300

AVG

Comments
200

AVG

Shares
490

AVG

Con una distribuzione dei protagonisti citati cosi suddivisa:

Interessante approfondire gli articoli con un maggior numero di shares; ecco i primi dieci:

La violenza sulle donne, la morte del maestro Bertolucci ed il Natale sono gli argomenti che suscitano maggiore volontà di condivisione, mentre la politica è presente in un solo articolo. 


Questa era la panoramica dei post condivisi da la Repubblica sulla sua pagina; ora approfondiamo quanto e cosa ha divulgato il Corriere della Sera sulla propria Facebook page:

Il campione dei post pubblicati é simile a quello di la Repubblica, solo leggermente più alto: circa 280 al giorno. Con questi numeri di engagement:

Likes
370

AVG

Comments
95

AVG

Shares
160

AVG

E con questa distribuzione dei principali protagonisti menzionati:

L’audience del Corriere della Sera invece risulta essere molto più vario ed interessato ad argomenti di diverso tipo. La politica non suscita nessun interesse in questa speciale classifica, mentre ai primi due posti troviamo, finalmente, un interesse legato all’inquinamento ambientale:


Concludiamo questo piccolo studio con un quotidiano meno seguito in termini di fan base, ma che, come per i precedenti giornali on-line, vede Matteo Salvini come protagonista assoluto in termini di presenza:

Curiosa la massiccia presenza di personaggi politici, tra i quali si intravede anche un minimo di opposizione nella figura di Matteo Renzi

Il Fatto Quotidiano ha una frequenza di pubblicazione decisamente più alta, quasi 600 post al giorno, con valori medi di engagement più bassi rispetto a la Repubblica. Questo il dettaglio: 

Likes
375

AVG

Comments
116

AVG

Shares
220

AVG

Le principali condivisioni del Fatto Quotidiano sulla pagina Facebook sono di stampo politico, dato che si rispecchia anche nella classifica dei top dieci articoli ordinati per numero di shares:


Non si può fare a meno di notare che, sulla base dei giornali analizzati finora, Salvini fa (tanta) notizia ma poco sharing. Nei prossimi giorni, seguirà la seconda parte dello studio con altre testate giornalistiche. 

Grazie per lettura, alla prossima!

Quanto sono “LIVE” i politici italiani su Facebook?

Se l’ultima volta abbiamo visto “cosa” (con questi risultati), ora vediamo “come” i politici italiano utilizzano Facebook. In particolar modo, concentrandoci sui video live

Perché proprio i live? In un articolo pubblicato nel giugno 2017, Facebook prospettava un incremento progressivo a breve termine dei video live, con un conseguente maggior numero di visualizzazioni e interazioni.

Facebook  06/2017

Chi, a partire dall’inizio del 2018, tra Matteo Salvini, Luigi Di Maio e Matteo Renzi ha utilizzato principalmente questa forma di SocialTV di Facebook rispetto ad un post standard?

Non è un caso che nel mese di febbraio, in piena campagna elettorale, l’utilizzo dei live da parte dei politici risulti più alto rispetto ai restanti mesi dell’anno.

Vi immaginate la faccia di Renzi se scoprisse che il numero dei suoi live, nettamente inferiore rispetto a quello dei suoi rivali, potrebbe aver influenzato il risultato delle elezioni?

Ad ogni modo, è impossibile negare che l’uomo del momento, sui social e non solo, sia Matteo Salvini: per questa ragione, ho deciso di approfondire la distribuzione, sia quotidiana che oraria con i relativi commenti, delle sue apparizioni.

Interessante è la scelta di presenziare su facebook in misura maggiore nella fascia oraria 12-15; probabilmente, allo scopo di colpire un target di elettori specifico. Quale, secondo voi? 😉

Grazie per la lettura.

Quanto e di cosa parla Salvini dopo le elezioni?

Otto mesi fa, decisi di approfondire i principali concetti espressi dai vari Salvini, Di Maio, Renzi, etc.. in vista delle elezioni politiche del 4 marzo 2018. In particolare, scelsi di selezionare delle aree tematiche che evidenziavano gli argomenti più sentiti in campagna elettorale per verificarne il tasso di utilizzo da parte dei politici e l’engagement generato. Ad esempio, nella sezione “hope” avevo inserito tutte le parole collegate alla speranza e alla rinascita, generalmente alquanto abusate in politica, nella sezione “lavoro” tutte le parole collegate a questa tematica e così via. Trovate il risultato qui.

I numeri di Salvini su facebook in 8 mesi

Ho deciso di ripetere l’esperimento, analizzando tutti i post del periodo successivo alle elezioni e conservando gli stessi criteri d’analisi. Il risultato ci fornisce uno spaccato abbastanza preciso della nostra situazione politica attuale: Salvini, focalizzatosi principalmente su “sicurezza” e “immigrazione” dopo le elezioni, ha incrementato notevolmente la sua fan base, arrivando a superare il milione ca. di fan in più, mentre Di Maio che parla principalmente di “lavoro” è secondo solo al Ministro degli Interni per crescita di fan.

la crescita dei fan su facebook di Salvini

Per molti la crescita di Salvini è direttamente proporzionale al numero di haters ma, per ogni post pubblicato dal ministro ci sono 6mila ca. persone pronte a condividerne il pensiero.

Matteo Renzi dopo le elezioni

Balza all’occhio l’assenza dell’opposizione, quantomeno su Facebook. Infatti, Renzi, il più significativo tra gli avversari politici di Lega e Movimento 5 Stelle, ha pubblicato solo un quinto dei post dei colleghi al governo, arrestando così anche la crescita della sua fan base.

Questo è il link per l’analisi completa con ulteriori dettagli.

Grazie per la lettura, alla prossima.

FIFA 2019: BRANDED CONTENT ANALYSIS

La scorsa settimana al #gamescom, la fiera dei videogiochi più importante d’Europa, #Fifa2019 è stato eletto best eSports.

La casa produttrice EA SPORTS si è aggiudicata le licenze ufficiali di numerosi campionati (ultimo quello italiano) e soprattutto la Champions League. Per presentare il gioco che uscirà a fine settembre ha utilizzato nei migliori dei modi anche i canali social, soprattutto Facebook e Instagram sfruttando al massimo la funzionalità legata ai branded content.

Tra i più importanti oltre a Cristiano Ronaldo, uomo copertina, troviamo anche club di fama mondiale come il Real Madrid C.F., PSG – Paris Saint-Germain, Chelsea Football Club, FC Bayern München e competizioni come UEFA Champions League e Lega Serie A.

Questi sono solo alcuni account coinvolti in una massiccia campagna di presentazione delle nuove funzionalità del gioco iniziata a luglio.

Ecco un riassunto dei numeri raggiungi da Ea Sports in questi in quasi due mesi:

I 19 Facebook post branded content analizzati hanno totalizzato 20.3mila commenti e 512.8mila like

In 15 Instagram post branded i like sono stati 6.9 milioni e le visualizzazioni 33 milioni.

Ovviamente Cristiano Ronaldo è l’ambassador che ha performato meglio con un solo post su Instagram ha raggiungo 21.5 milioni di visualizzazioni e 3.9 milioni mi piace. Su Facebook ha totalizzato 160mila like, 4990 commenti e 7684 share.

Il Real Madrid a luglio ha totalizzato 52mila like mentre ad agosto, sempre su Facebook, 72mila. Dato decisamente diverso su Instagram 583mila like a luglio e 824mila ad agosto. Mentre 5.5 milioni è la somma delle visualizzazioni a luglio e agosto.

Questo il dettaglio dei principali account su Instagram:

  • Juventus 07/2018 – 1 video, 213mila like, 3448 commenti, 1.4 milioni visualizzazioni
  • Manchester United 07/2018 – 1 video, 181mila like, 1023 commenti, 1.2 milioni visualizzazioni
  • Manchester United 08/2018 – 1 video, 158mila like, 965 commenti, 797milavisualizzazioni
  • Chelsea 07/2018 – 1 video, 146mila like, 1104 commenti, 679mila visualizzazioni
  • Chelsea 08/2018 – 1 video, 106mila like, 665 commenti, 389mila visualizzazioni
  • Paris Saint-Germain 07/2018 – 1 video, 104mila like, 555 commenti, 497milavisualizzazioni
  • Paris Saint-Germain 08/2018 – 1 video, 72mila like, 130 commenti, 262milavisualizzazioni
  • UEFA Champions League 08/2018 – 1 video, 67mila like, 410 commenti, 202milavisualizzazioni

Questo il dettaglio dei principali account su Facebook:

  • Juventus 07/2018 – 1 post, 81mila like, 2mila commenti, 3mila condivisioni
  • Neymar 08/2018 – 1 post, 9mila like, 377 commenti, 529 condivisioni
  • Manchester United 07/2018 – 1 post, 17.9mila like, 640 commenti, 963 condivisioni
  • Manchester United 08/2018 – 1 post, 13.6mila like, 1095 commenti, 766 condivisioni